Il Romanico degli Almenno

Romanico almenno

Da Treviglio, passando per Castel Cerreto e il Bosco del Castagno, si raggiunge Pontirolo Nuovo lungo la SP 143. Si prosegue dritti fino alla località Fornasotto, superata la quale si svolta a destra nella SP 141 fino ad arrivare a Brembate, dove meritano una visita il Santuario di San Vittore e il sottostante ponte romanico.

Si lascia il paese da via Osio e, sottopassata la via Alighieri, si volta a destra dove, per strade di campagna, si giunge a Osio Sotto. Si volta subito a sinistra in via Cristoforo Colombo, al termine della quale si sovrapassa che si lambisce e, superata l’autostrada, alla rotonda si volta a sinistra fino a giungere al PLIS del Basso Brembo in località Rasica. Da qui si prosegue in direzione nord, su sterrato, per cascina Cimaripa e poi su asfalto fino al Villino Rosa, a Brembo di Dalmine. Qui si scende di nuovo verso il fiume e, al primo bivio, si imbocca lo sterrato a destra che conduce a Roncola di Treviolo. Da qui si prende a sinistra e si prosegue dritti in via Lungofiume fino a giungere a Ponte San Pietro. Si attraversa con attenzione Ponte San Pietro, stando sulla sponda sinistra del fiume Brembo fino a giungere al ponte di Briolo. Si attraversa il fiume e sale in via Verdi e poi si volta in via Donizetti (siamo a Brembate Sopra). Si prosegue in via XXIV Maggio, poi si scende in via Brembo, poi via Derocca e via Colombera, fino a giungere a San Tomè di Almenno, risalendo da via Cascine e via Cascinetto. San Tomè, ad Almenno San Bartolomeo, il più bel tempietto a pianta centrale della Lombardia, è la prima tappa.

Una volta visitata la chiesa si prosegue per via San Tomè, si attraversa la strada provinciale, scendendo in via ponte della Noce, si risale dopo aver attraversato il ponticello, e si prosegue fino a svoltare sulla destra in via San Giorgio (siamo adesso ad Almenno San Salvatore), giungendo così alla Chiesa di San Giorgio, che conserva all’interno splendidi affreschi. Visitata la chiesa si prosegue in via Prato Dominco e poi in via Ospedaletto, fino ad arrivare al semaforo. Si attraversa nuovamente il provinciale e, scendendo da via Carducci si giunge alla Madonna del Castello, complesso formato da tre corpi di epoche diverse: a cripta longobarda, la chiesa del IX secolo e il santuario del XVI secolo.

Il rientro avviene da via Toscanini, scendendo al Brembo lungo la provinciale e, una volta superato il ponte, svoltando a sinistra in via Fratelli Calvi. Si risale fino a giungere sulla ciclovia della val Brembana, si gira a destra e si prosegue sulla ciclabile del Quisa. Al bivio si volta a destra, giungendo così a Sombreno di Paladina. Qui si prosegue per via Bergamo e, dopo un paio di chilometri, si entra nella ciclabile sulla destra che conduce a Mozzo. Qui passando dal passaggio del Tombolotto si giunge a Curno all’altezza del castello della Marigolda. Da qui si scende a Roncola di Treviolo tramite via Lungobrembo e si rientra a Treviglio per la stessa strada dell’andata.

San Tomè

Castello della Marigolda

Icons made by Freepik from www.flaticon.com Treviglio Piazza Manara
Treviglio Piazza Manara
DISTANZA : km 70 (70% asfalto; 30% sterrato)
DISLIVELLO: 540 metri
Traccia disponibile su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA
Change the CAPTCHA code