Intorno a Bergamo, per viottoli, rogge e parchi

Ecco alcune immagini della gita di domenica 30 settembre  “Intorno a Bergamo, per viottoli, rogge e parchi”. Un percorso che voleva far scoprire (o riscoprire) il territorio che circonda Bergamo alla ricerca di testimonianze di un tempo che non c’è più, ma che è importante non dimenticare perchè come diceva il giornalista e scrittore bergamasco Paolo Aresi “sono un antidoto alla periferia alienante, sono elementi di identità ed appartenenza”.

Allora, insieme alle realtà ormai conosciute come il complesso di Astino o La villa Pesenti-Agliardi di Sombreno abbiamo scoperto elementi del territorio un po’ dimenticati o non ancora valorizzati : la cascina Spalenga, la villa Bajo, la rete delle rogge, S.Zenone di Curnasco,le varie ville di campagna con annesse cascine nel territorio di Boccaleone, la Madonna del Rastello e le residenze Suardi di Colognola, il Castello nascosto di Campagnola. Ed anche realizzazioni recentissime ma che molti ancora non conoscono come la chiesa dell’Ospedale Papa Giovanni ed i vicini Orti del Terzo Paradino dell’artista M. Pistoletto.

Il percorso, in un ideale abbraccio intorno alla città, si è snodato sulle ciclabili, i viottoli di campagna e i parchi.

Un grazie va all’Orto Botanico di Bergamo che ci ha accolti per il pic-nic presso la struttura della Valle della Biodiversità di Astino.

La collaborazione generosa ed attiva di tutti i partecipanti ha permesso di svolgere la gita in sicurezza superando insieme gli inevitabili imprevisti e arricchendo in itinere il percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA
Change the CAPTCHA code

Aribi FIAB Bergamo